Questo sito contribuisce alla audience di

Sen, Amartya

economista indiano (Śantiniketan, Bengala, 1933). Educato presso la scuola outdoor di Śantiniketan, fondata da Rabindranath Tagore, primo premio Nobel dell'India nel 1913, si è dedicato con passione alla causa dei meno abbienti e dei Paesi in via di sviluppo. Dopo la laurea conseguita a Calcutta nel 1953, ha insegnato all'Università Jadavpur di quella città (1956-1958), quindi è stato docente in prestigiosi istituti quali: il Trinity College di Cambridge in Gran Bretagna (1957-1963), l'Università di Nuova Delhi (1963-1971), la London School of Economics (1971-1977), l'Università di Oxford (1977-1987) e l'Harvard University nel Massachusetts (1987-1998), dove ha avuto anche la cattedra di filosofia morale. Nel 1998 è stato nominato rettore del Trinity College e nello stesso anno gli è stato assegnato il premio Nobel per l'economia, per i suoi apporti alla welfare economics (l'economia dell'assistenza e dello sviluppo). Il lavoro di Sen ha inoltre fornito contributi fondamentali alla teoria dell'equilibrio generale ea quelladelle scelte pubbliche oltre che approfondire la definizione di benessere e di povertà e indagare le cause delle carestie. Tra i suoi scritti: Collective Choice and Social Welfare (1970; Scelta collettiva e benessere sociale); Poverty and Famines (1981; Povertà e carestie); Food and Freedom (1987); Hunger and Public Action (in collaborazione con J. Drèze, 1989); Inequality Reexamined (1992; La diseguaglianza: un riesame critico); India: Economic Development and Social Opportunity (1995); Indian Development: Selected Regional Perspective (1998). Di recente pubblicazione in Italia: Laicismo indiano (1998), raccolta di saggi dedicati all'India, La libertà individuale come impegno sociale (1999), Etica ed Economia (2000), La ricchezza della ragione. Denaro, valori, identità (2000), Lo sviluppo è libertà. Perché non c'è crescita senza democrazia (2000), La democrazia degli altri (2004), L'altra India (2005).

Media


Non sono presenti media correlati