Questo sito contribuisce alla audience di

Senise, Càrmine

uomo politico italiano (Napoli 1883-Roma 1958). Assunse l'incarico di prefetto e vicecapo della polizia nel 1932, divenendone capo dal 1940 al 1943, anno in cui fu messo a riposo. Durante il governo del generale P. Badoglio fu arrestato dai Tedeschi e deportato nei campi di concentramento di Dachau e Hirschegg in Germania. Scrisse l'autobiografico Quando ero capo della polizia 1940-43 (1946).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti