Questo sito contribuisce alla audience di

Shavit

razzo vettore nazionale israeliano a tre stadi tutti a alimentati a combustibile solido. Il nome significa 'cometa'; è stato realizzato dalla Israel Aircraft Industries e a partire dal settembre 1988 è servito allo Stato di Israele per mettere in orbita i suoi due satelliti sperimentali Ofeq(lett. 'orizzonte'). Il primo di questi ebbe un lancio piuttosto inusuale: il vettore di lancio aveva infatti una traiettoria ascendente verso O in modo da evitare gli spazi aerei dei paesi arabi confinanti con Israele. Dovendo volare in direzione opposta alla rotazione terrestre, il lancio non ha potuto sfruttare la velocità rotazionale della Terra con conseguente diminuzione del carico utile. Il razzo Shavit, che deriva dal missile balistico a media gittata Jericho 2, è in grado di portare in orbita bassa carichi fino a 156 kg. È alto 18 m, ha un diametro di 1,35 m e una massa al lancio di 22-23 t. Il terzo stadio dello Shavit è stato ultimato nel 2002 ed è stato finanziato dalla Israel Armament Development Autority.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti