Questo sito contribuisce alla audience di

Silhouette, Étienne de-

uomo politico francese (Limoges 1709-Bry-sur-Marne, Parigi, 1767). Nominato controllore delle Finanze nel 1759, tentò di rafforzare l'erario a scapito, una volta tanto, dei nobili anziché del popolo (riduzione delle pensioni; tassa patrimoniale sulla proprietà terriera) ma fu così violentemente avversato che dovette dimettersi dopo pochi mesi. Il suo nome, ridicolizzato dalla nobiltà, divenne sinonimo di magrezza e parsimonia e l'Accademia di Francia adottò il vocabolo nel 1835.

Media


Non sono presenti media correlati