Questo sito contribuisce alla audience di

T'ai-tsung

nome dinastico del secondo imperatore della dinastia cinese T'ang, Li Shih-min (627-649). Succedette a Kaotsu (che egli stesso aveva costretto ad abdicare) e in soli cinque anni ricostituì l'unità dell'impero lottando con successo contro i feudatari ribelli. Arginò la minaccia dei Turchi respingendoli nelle steppe della Mongolia e del Turkestan. Ristabilì il controllo sul bacino del Tarim e sulle oasi della Via della Seta, assai importanti sotto il profilo strategico e sotto quello commerciale. Dopo duri scontri iniziali, instaurò ottimi rapporti con il Tibet dando inizio alla penetrazione della civiltà cinese in quel Paese. Grande mecenate, fu estremamente tollerante in materia religiosa.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti