Questo sito contribuisce alla audience di

Táncsics, Mihály

uomo politico ungherese (Acsteszér 1799-Budapest 1884). Deputato al Parlamento durante il biennio 1848-49, si batté anche mediante il suo giornale Munkások újságja (Giornale degli Operai) per l'espropriazione dei latifondi. Condannato a morte in contumacia alla fine della guerra per l'indipendenza, riuscì a sfuggire e continuare l'attività pubblicistica in clandestinità. Avvenuto il compromesso con l'Austria nel 1867, fu eletto deputato (1869) e svolse liberamente l'attività pubblicistica. Fu anche presidente della Società Operaia.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti