Questo sito contribuisce alla audience di

Tanner, Väinö

uomo politico finlandese (Helsinki 1881-1966). Socialdemocratico, presiedette il primo governo socialista (1926-27). Nel 1939 prese una posizione ostile alle trattative con Mosca, appoggiando poi le correnti oltranziste e filotedesche. Ministro dal 1941 al 1944, al termine della seconda guerra mondiale fu condannato per crimini di guerra. Amnistiato nel 1949, tornò alla presidenza del Partito socialdemocratico (1958-60).

Media


Non sono presenti media correlati