Questo sito contribuisce alla audience di

Tappan, Henry Philip

filosofo statunitense (Rhinebeck 1805-Svizzera 1881). Ecclesiastico presbiteriano, fu professore di filosofia morale e teoretica nell'Università di New York. Tra le opere: The Doctrine of the Will Applied to Moral Agency and Responsability (1841). Nell'ambito delle facoltà umane egli distingue tra intelletto, sensibilità e volontà, affermando il primato umano della volontà che è intesa come la unica facoltà veramente libera e autodeterminantesi, dipendendo l'intelletto dai dati esterni e la sensibilità dagli istinti.

Media


Non sono presenti media correlati