Questo sito contribuisce alla audience di

Tomasi della Torrétta dei prìncipi di Lampedusa, Piètro

diplomatico italiano (Palermo 1873-Roma 1962). Entrato in diplomazia nel 1898, fu incaricato di reggere l'ambasciata italiana in Russia (1917-18) e fu quindi membro della delegazione al Congresso della Pace di Parigi (1919). Ministro degli Esteri con I. Bonomi (1921-22), ottenne che Söprön, mediante plebiscito, fosse restituita all'Ungheria. Ambasciatore a Londra dal 1922 al 1927, lasciò la carriera nel 1928. Senatore dal 1921, dopo la caduta del fascismo esercitò le funzioni di presidente del Senato (1944-46) e dalla Costituente fu confermato come senatore per la prima legislatura repubblicana (1948-53).

Media


Non sono presenti media correlati