Questo sito contribuisce alla audience di

Zelmanov, Efim Isaakovič

matematico russo (Khabarovsk 1955). Ha studiato all'Università di Stato di Novosibirsk conseguendovi la laurea (1977) e il dottorato (1980) con una tesi sulle algebre non associative. Nello stesso anno, Zelmanov è stato nominato ricercatore junior dell'Accademia delle Scienze dell'Unione Sovietica di Novosibirsk. Proseguendo la sua carriera presso l'Accademia delle Scienze, nel 1983 è stato nominato prima ricercatore senior e poi membro dell'Istituto di Matematica. In questo periodo ha risolto uno dei grandi problemi aperti nell'ambito delle algebre di Lie. Nel 1990 Zelmanov, considerato uno dei massimi algebristi del sec. XX, si è trasferito negli Stati Uniti, accettando prima una cattedra all'Università del Wisconsin a Madison, poi all'Università di Chicago (1994) e alla Yale University (1995). Tra gli innumerevoli fondamentali contributi nel campo dell'algebra, Zelmanov ha anche risolto, nel 1991, un problema che resisteva da quasi un secolo e che costituiva un punto di importanza cruciale nell'ambito della teoria dei gruppi, il cosiddetto problema ristretto di Burnside. La brillante soluzione gli ha procurato la prestigiosa medaglia Fields, assegnatagli nel 1994 nel corso del Congresso Internazionale dei Matematici di Zurigo.

Media


Non sono presenti media correlati