Questo sito contribuisce alla audience di

càrzia

sf. [sec. XVI; forse alterazione di crazia]. Moneta di mistura del valore di un danaro coniata nel sec. XVI a Cipro dai Lusignano. Porta al recto un leone rampante e al verso la croce di Gerusalemme. Fu imitata dai Veneziani.