Questo sito contribuisce alla audience di

consolare (aggettivo)

Guarda l'indice

Lessico

agg. e sm. [sec. XIV; dal latino consulāris].

1) Agg., del console, relativo al console, sia quello romano, sia il diplomatico moderno: editto consolare, strada consolare; visto consolare.

2) Sm., in Roma antica, chi aveva rivestito il consolato. In età imperiale divenne vero e proprio titolo del funzionario o governatore che esercitava speciali funzioni amministrative, anche se non era stato console.

Diritto

Il diritto consolare raccoglie un complesso di norme di diritto internazionale che regolano l'istituto del consolato. Esse riguardano la sua costituzione in territorio straniero, la procedura da osservare nella nomina del personale, le sue funzioni e le varie denominazioni che assume secondo le sue attribuzioni (console generale, console, viceconsole, agente consolare), gli atti che fanno cessare l'attività consolare e le formalità con cui avviene, le leggi particolari emesse dallo Stato di appartenenza del console per meglio delimitare la sua attività. In Italia, l'istituto consolare ebbe inizio con la legge 15 agosto 1858 del Regno di Sardegna, modificata nel 1866 e nel 1890. Oltre al testo internazionale normale essa comprende la disciplina delle varie attribuzioni (rilascio passaporti, notariato, servizio di stato civile, emigrazione, navigazione marittima e aerea, ecc.).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti