Questo sito contribuisce alla audience di

cottura

sf. [sec. XIV; latino coctūra].

1) Atto, effetto, modo del cuocere e del cuocersi; l'esser cotto: la cottura del pane; dieci minuti di cottura; cottura a fuoco lento; cottura al forno; punto di cottura, momento in cui un cibo o altro può dirsi perfettamente cotto; portare a cottura, far cuocere quanto basta; essere a cottura, esser cotto a puntino; di prima cottura, di vivanda che cuoce rapidamente o cotta una sola volta, non riscaldata; camera di cottura, negli appartamenti moderni, piccola cucina. Nell'industria ceramica, fase di trasformazione chimica della pasta ceramica attuata dal calore.

2) Difetto dei tronchi d'albero tagliati e conservati troppo a lungo prima di ridurli in tavole, consistente in macchie di vario colore; sobbollitura.

3) Ant., scottatura.