Questo sito contribuisce alla audience di

migmatite

sf. [da migma+-ite]. Roccia metamorfica la cui composizione chimica originaria è stata modificata dall'apporto di materiali granitici (neosoma). Si distinguono rocce con neosoma distribuito più o meno regolarmente nella massa (migmatite omogenea) oppure concentrato in vene o filoncelli, ossia ben separato dal paleosoma (migmatite eterogenea). Le migmatiti omogenee hanno un aspetto gneissico; se l'apporto di neosoma è rilevante, la roccia perde la tessitura scistosa e tende ad assumere le caratteristiche di un vero granito: le migmatiti possono quindi essere considerate il risultato di una granitizzazione incompleta. Tra le migmatiti omogenee rientrano embrichiti, arteriti e nebuliti; tra quelle eterogenee diadisiti, epiboliti e agmatiti. Le migmatiti hanno per lo più modesto sviluppo in margine ai massicci intrusivi, ma possono costituire serie di notevole spessore in zone interessate da metamorfismo regionale profondo.

Media


Non sono presenti media correlati