Questo sito contribuisce alla audience di

missio

sf. latino (propr., invio). Nell'antica Roma, congedo da una carica pubblica e in particolare dal servizio militare: honesta missio. Nel diritto, missio in possessionem, provvedimento del giudice monocratico, comportante l'immissione di un soggetto nel godimento di un singolo bene (missio in rem) o di una massa di beni (missio in bona), appartenenti ad altro soggetto. Il provvedimento, fondato sull'imperium del magistrato, poteva essere variamente motivato. Gli effetti dell'immissione erano diversi potendo determinare a favore del soggetto un'immissione temporanea e strumentale del o dei beni, come detenzione, o addirittura a un possesso durevole che poteva eventualmente trasformarsi in proprietà a seguito di usucapione.