Questo sito contribuisce alla audience di

nebularina

sf. Sostanza isolata dal fungo Clitocybe nebularis. La sua struttura chimica deriva dalla condensazione di una molecola di purina con una molecola di D-ribosio. Ha proprietà antitubercolari e antiproliferative. Inibisce la mitosi nelle colture in vitro sia di cellule normali sia di cellule tumorali. L'impiego della nebularina è stato perciò proposto nella terapia di alcune neoplasie; la sostanza tuttavia non sembra produrre in vivo effetti consistenti.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti