Questo sito contribuisce alla audience di

promissòrio

agg. [sec. XVII; dal latino promissor-ōris, promettitore]. In diritto canonico, giuramento promissorio, quello in cui si chiama Dio in testimonio a conferma di una promessa fatta: se il giuramento promissorio è stato estorto con dolo o errore sull'essenza della promessa, per cui chi l'ha prestato non lo avrebbe fatto se ne fosse stato a conoscenza, è invalido; è valido invece il giuramento estorto con le minacce o la violenza, ma se ne può ottenere la dispensa; non è mai valido un giuramento promissorio che abbia come conseguenza un danno a un bene pubblico o alla salvezza dell'anima.

Collegamenti