Questo sito contribuisce alla audience di

shōen

s. giapponese usato in italiano come sm. Proprietà terriere in possesso di templi o dell'aristocrazia dal periodo Nara (710-784) a quello Muromachi (1333-1573). Gli shōen erano esenti da tasse e non erano soggetti al governo provinciale godendo così di ampia indipendenza, sebbene nominalmente fossero di proprietà imperiale. Col tempo gli shōen aumentarono di numero in modo considerevole, dato che anche i piccoli proprietari preferivano porre le loro terre sotto l'ombrello protettivo dei grandi shōen per evadere le tasse. Ma la loro presenza all'interno dello shōen, insieme all'aumentata circolazione monetaria e allo sviluppo di un nuovo tipo di economia, portò alla disgregazione dello shōen all'epoca delle guerre civili di Önin (1467-78).

Media


Non sono presenti media correlati