Questo sito contribuisce alla audience di

snooker

s. inglese, usato in italiano come sm. (propr. gioco del biliardo). Specialità praticata nei Paesi anglosassoni, che essenzialmente si prefigge lo scopo di mandare in buca in successione le palle presenti sul piano di gioco. Lo snooker si gioca su biliardi inglesi, di grandi dimensioni (3569mm x 1778mm), o su biliardi normali, con 22 palle del diametro di 52-53 mm, di cui 15 rosse, del valore di 1 punto, 6 di diverso colore e valore (nera, 7 punti; rosa, 6 punti; blu, 5 punti; marrone, 4 punti; verde, 3 punti; gialla, 2 punti) e una bianca (battente). Le buche sono munite di caratteristiche reticelle con nappina per accogliere le palle che vi cadono. All'inizio del gioco le palle rosse sono disposte in modo da formare un triangolo con una base parallela alle sponde corte e disposto simmetricamente lungo l'asse mediano longitudinale del biliardo, tra la palla nera, collocata a 20 cm dalla sponda corta opposta a quella di battuta, e la palla rosa, a 60 cm dalla stessa sponda, entrambe lungo la mezzeria; la palla rossa all'apice del triangolo deve sfiorare la palla rosa, senza però toccarla. All'inizio del gioco la palla battente viene collocata in un punto qualsiasi all'interno di una lunetta semicircolare con raggio di 22,5 cm e centro sulla mezzeria, a 60 cm dalla sponda di battuta; la lunetta è rivolta verso la sponda di battuta: agli estremi del diametro si trovano la palla verde, a sinistra, e la gialla, a destra, mentre a metà dello stesso è collocata la palla marrone. La palla blu è posta al centro del biliardo. Se è fondamentale cercare di fare buca per conseguire punti, è altrettanto essenziale la capacità di impallare, ossia di interporre un ostacolo tra la palla battente e quella da colpire, per rendere difficile, se non impossibile, all'avversario l'effettuazione del tiro senza commettere fallo. Questo atteggiamento è evidente già nel tiro di apertura, che si prefigge di colpire il triangolo delle palle rosse, evitando però di mandare alcuna palla in buca, in modo che la battente nel ritorno finisca dietro una delle tre palle colorate disposte sul diametro della lunetta. Le palle vanno mandate in buca secondo una precisa successione: prima si invia in buca una palla rossa, quindi una di quelle diversamente colorate, poi di nuovo una rossa, quindi una colorata e così via, finché non terminano le palle rosse. Queste una volta in buca, non tornano in gioco, mentre le altre vengono ritirate dalla buca e rimesse nel loro punto specifico. Terminate le palle rosse, vanno imbucate quelle diversamente colorate nell'ordine crescente di valore. Il punteggio più elevato ottenibile è 147: 15 punti con le palle rosse, 105 punti per 15 volte in buca la palla nera e 27 punti per le palle di vario colore imbucate nella fase finale. Ovviamente, ogni giocatore continua a giocare finché manda in buca palle in modo valido; quando non realizza punti validi o quando commette fallo, cede all'avversario il turno di gioco.

Media


Non sono presenti media correlati