ègagro o egagro

sm. [sec. XIX; dal greco áigagros, capra selvatica]. Artiodattilo ruminante (Capra aegagrus) della famiglia dei Bovidi, detto anche "capra del Bezoar", progenitore delle capre domestiche, originariamente diffuso nelle regioni montuose dell'Asia sudoccidentale e dell'Asia Minore e in diverse isole del Mediterraneo orientale. Lungo 1,20-1,50 m, l'egagro è alto al garrese ca. un metro; il peso varia da 25 a 40 kg; le corna raggiungono, nei maschi, anche la lunghezza di 150 cm e nelle femmine i 20-30 cm. Sul dorso il colore del manto è rossastro (con variante grigio nella stagione invernale), mentre le parti inferiori sono biancastre; i maschi hanno una lunga barba nera.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora