ìstrice

sm. (rar. f.) [sec. XIV; dal greco hýstrix-ichos da hys, porco+thríx trichós, pelo]. Nome delle varie specie di Roditori Istricidi appartenenti al genere Hystrix, e in particolare dell'Hystrix cristata, diffusa anche in Italia, lunga 50-70 cm, con capo tozzo, occhi vistosi, orecchie piccole, zampe corte con estremità larghe e brevi. La pelliccia, costituita da ruvide setole e munita di aculei sulle parti superiori e posteriori del dorso, è di color bruno-nerastro, con aculei nerastri con strie e anulazioni biancastre. Notturno, questo animale frequenta zone cespugliose dal livello del mare sino a 1000 m di altitudine. Ottimo scavatore, vive solitario o in gruppi familiari, nutrendosi di frutta, cortecce e tuberi. Ha 1 o 2 piccoli per parto. In Italia è piuttosto comune e si trova dalla Versilia alla Sicilia e lungo parte delle coste adriatiche, fino al Po. La sua presenza in Italia è attribuita da molti studiosi all'importazione da parte dei Romani, che li allevavano per mangiarne le carni. È tuttora cacciato in molte aree dell'Italia centromeridionale. § Nel linguaggio comune fig. il nome dell'animale è usato per indicare un individuo scontroso, facilmente irritabile. § Istrice arboreo, altro nome dell'eretizone.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora