Busto Garòlfo

Indice

comune in provincia di Milano (29 km), 180 m s.m., 18,33 km², 12.506 ab. (bustesi), patrono: san Salvatore (prima domenica di ottobre).

Centro situato nella pianura irrigua tra i fiumi Ticino e Olona, presso il canale Villoresi; è compreso nel Parco Naturale del Roccolo. Nel sec. XII il borgo segnava il confine tra il contado di Milano e il comitato del Seprio e faceva parte della pieve di Dairago, di cui seguì le vicende fino al Seicento. Appartenne in seguito ai Litta Modigliani, ai Lossetti e agli Arconati (1662).§ La parrocchiale di San Salvatore, sorta su un edificio preesistente, conserva una tavola secentesca del Cerano, mentre l'oratorio della Madonna della Neve custodisce un dipinto della scuola di Bernardino Luini (sec. XVI).§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori tessile, alimentare, dell'arredamento, dell'abbigliamento e della lavorazione delle materie plastiche (cavi e stampaggio). L'agricoltura produce cereali (mais, orzo, frumento) e foraggi; si pratica l'allevamento bovino, equino e suino.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora