Castelnuòvo Rangóne

Indice

comune in provincia di Modena (12 km), 76 m s.m., 22,61 km², 12.096 ab. (castelnovesi), patrono: san Celestino (6 aprile).

Centro alla sinistra del fiume Panaro. Nel territorio si è trovato materiale archeologico d'età preromana e romana. Munito di castello, appartenne ai Rangoni, che ne ottennero l'investitura da Niccolò II d'Este. Seguì poi le vicende di Modena. La chiesa di Santa Maria del Tiepido è del sec. XII, ma ha conservato solo due finestre originarie; il torrione (sec. XV) è sormontato da un orologio del 1608. § L'economia è basata sull'altissima concentrazione di allevamenti suini (con lavorazione di carni e salumi), strettamente collegati ai caseifici (parmigiano reggiano), che forniscono loro i sottoprodotti per i mangimi. L'agricoltura produce cereali, frutta, uva e foraggi per i numerosi allevamenti di bovini da latte. Operano industrie di lavorazione dei marmi, di manufatti in cemento e di macchine utensili, legate alle produzioni alimentari.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora