Castiglióne dei Pèpoli

Indice

comune in provincia di Bologna (56 km), 691 m s.m., 65,81 km², 6008 ab. (castiglionesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro dell'alta valle del torrente Brasimone. Possesso di matilde di Canossa (sec. XI), dal 1340 passò in feudo ai Pepoli, cui rimase fino al 1797. § Nei pressi dell'abitato si trova il santuario di Boccadirio, sorto nel sec. XVI e trasformato tra il sec. XVIII e il sec. XIX, dove viene venerata una Madonna delle Grazie in terracotta di Andrea della Robbia (1505). § La conformazione collinare e la presenza di boschi e di laghi ne fanno una zona privilegiata per il turismo estivo ed escursionistico, dotata di strutture ricettive, ricreative e sportive. Si coltivano cereali e foraggi per l'allevamentio bovino. Attivo l'artigianato del ferro e del legno.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora