Lerner, Gad

giornalista italiano di origine libanese (Beirut 1954). Ha iniziato la sua carriera a ; successivamente, dopo un breve periodo al Lavoro di Genova, ha fatto parte della redazione de prima di diventare inviato de . In televisione ha debuttato nel 1991 con Passo Falso; nell'ottobre dello stesso anno ha condotto Profondo Nord, il programma che ha anticipato Milano, Italia, la trasmissione dedicata ai problemi del Nord del Paese e ai cambiamenti legati alla Lega di U. Bossi, che gli ha procurato una considerevole popolarità televisiva. Dal 1993 al 1996 ha ricoperto la carica di vicedirettore de . Nel 1997 è tornato in televisione con Pinocchio, un altro fortunato programma di inchiesta. Nel 2000 e nel 2001 è passato rispettivamente alla direzione del Tg1 e dei notiziari dell'emittente La7, dimettendosi dopo poco tempo in entrambi i casi e non senza vivaci polemiche. In coppia con G. Ferrara ha presentato , programma d'attualità in onda in seconda serata, successivamente la stessa trasmissione, passata in prima serata, ha cambiato nome, prendendo il titolo di Otto e mezzo. Ha continuato comunque a collaborare con La7, per la quale, nel 2002, ha realizzato il programma L'infedele, andato in onda fino al 2012. Nel 2013 ha condotto, sempre per l’emittente LA7 il programma Zeta in onda in seconda serata. Nel luglio 3013 Lerner ha abbandonato La 7 dopo dodici anni. All’inizio del 2014 ha iniziato una nuova esperienza a LA EFFE, dove ha condotto il programma Fischia il vento, andato in onda fino al 2015. Nel 2016 è passato a Rai 3, dove ha condotto Islam, Italia (2016); Operai e Ricchi e poveri (2017); La difesa della razza (2018); L’Approdo (2019). Nel 2015 ha interrotto il rapporto di collaborazione con il quotidiano La Repubblica, per il quale scriveva dal 2005, ristabilendolo nell’aprile 2019. Lerner è autori di alcuni libri di successo tra cui Operai (1987); Crociate. Il Millennio dell’odio (2000); Tu sei un bastardo. Contro l’abuso di identità (2005); Scintille. Una storia di anime vagabonde (2009) insignito nel 2010 del Premio Selezione Campiello e del Premio Cesare Pavese; Concetta. Una storia operaia (2017). Lerner ha anche preso parte alla vita politica italiana, militando in Lotta Continua e nel Partito Democratico. Nell’ambito di quest’ultimo è stato membro del Comitato promotore 14 ottobre  e della Commissione per l’Etica dell’Assemblea Costituente Nazionale. Nel 2017 Lerner ha deciso di abbandonare il Partito Democratico a causa di contrasti insorti intorno alla questione della politica migratoria.

 

Trovi questo termine anche in:

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora