Mésero

Indice

comune in provincia di Milano (29 km), 154 m s.m., 5,69 km², 3490 ab. (meseresi), patrono: san Bernardo (20 agosto).

Centro situato alla sinistra del fiume Ticino. Già abitato in età romana (come attesta l'ara di granito conservata nel municipio) e ridotto a pochi fuochi in età medievale, nel 1399 venne donato da Gian Galeazzo Visconti alla certosa di Garegnano.§ L'abitato conserva numerosi edifici del Seicento restaurati nei secoli successivi: la parrocchiale della Purificazione di Maria (1665), il santuario della Madonna dell'Addolorata (1612), fiancheggiato da un campanile romanico appartenente a una chiesa preesistente, e la casa Colombo, di origine quattrocentesca.§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori tessile, metalmeccanico, elettrotecnico, cartario, poligrafico, dell'abbigliamento, della lavorazione delle materie plastiche. L'agricoltura produce cereali (mais, orzo), ortaggi, alberi da frutto e foraggi; è diffusa la floricoltura. Si pratica l'allevamento della lumaca.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora