Novate Milanése

Indice

comune in provincia di Milano (9 km), 148 m s.m., 5,46 km², 19.889 ab. (novatesi), patrono: santi Gervasio e Protasio (19 giugno).

Centro situato tra il fiume Olona e il torrente Seveso. Nel Medioevo una parte del territorio fu possesso prima del Duomo di Milano e poi della chiesa di San Satiro (1022). Compreso successivamente nella pieve di Bollate, dal 1674 appartenne ai Pogliaghi.§ Oltre alla chiesa di San Fedelino (affresco nell'abside del sec. XI), nell'abitato sorgono due edifici del sec. XVI: il palazzo già dei Visconti e la cappella dei Santi Nazario e Sauro. La parrocchiale dei Santi Gervasio e Protasio conserva un dipinto di G. C. Procaccini (sec. XVII). La chiesa denominata “il Gesiö” è un antico oratorio cinquecentesco dedicato ai santi Nazario e Celso.§ L'economia si basa sull'industria, attiva nei settori tessile, meccanico, metalmeccanico (macchine industriali), metallurgico, chimico, alimentare, della lavorazione della gomma e delle materie plastiche. L'agricoltura è rivolta alla coltivazione di cereali e foraggi per l'allevamento bovino.§ Vi nacque lo scrittore e pittore Giovanni Testori (1923-1993).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora