chiromanzìa

sf. [sec. XIV; dal greco cheiromantéia, da chéir, mano+mantéia, divinazione]. Sistema divinatorio strutturalmente affine all'astrologia rispetto ai sistemi cosiddetti cleromantici. Nella chiromanzia il futuro si configura come un “destino” individuale, determinato una volta per sempre al momento della nascita del soggetto: è un “destino” impresso o segnato nel suo corpo, e precisamente nella mano (parte del corpo che meglio distingue l'uomo dall'animale) sinistra (quella normalmente meno impegnata nell'attività profana). Lo stesso concetto di “destino” segnato una volta per sempre è alla base dell'astrologia, dove i “segni” sono dati dalle posizioni degli astri e il rapporto col soggetto è fornito dalla situazione astrale al momento della sua nascita; questa affinità continua nella ricognizione chiromantica dei “monti” (le piccole protuberanze della mano), che corrispondono nel numero e nel nome ai “pianeti” della tradizione astrologica: Giove (giovialità, ecc.), Saturno (saggezza, ecc.), Sole (gloria, ecc.), Mercurio (praticità, ecc.), Marte (coraggio, ecc.), Luna (estrosità, ecc.), Venere (amore, ecc.). Oltre ai “monti” si distinguono diversi altri segni (linee, croci, stelle, angoli, ecc.), i più noti dei quali sono le linee della vita, della testa, del cuore e della fortuna, formanti una specie di M. L'area storico-geografica della chiromanzia è essenzialmente quella dell'astrologia: dal mondo mediterraneo alla lontana Cina. La tradizione ne attribuisce la paternità all'India, dove esistono trattati sacerdotali intesi a riconoscere la diversa sacralità delle parti della mano (per esempio, la radice del pollice è sacra a Brahmā, quella del mignolo a Krṣṇa, ecc.). E dall'India si fanno provenire gli zingari che perpetuano la chiromanzia nel mondo occidentale moderno. Ma allo stesso titolo può essere attribuita agli Egiziani (altra “nazionalità” fornita agli zingari), o ai Caldei, agli Assiro-Babilonesi, ai Cinesi, ecc. Nell'antichità classica ci testimoniano, tra gli altri, la chiromanzia Ippocrate, Gallieno, Plinio.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora