furétto

sm. [sec. XIV; dal francese antico furet]. Carnivoro mustelide (Mustela furo), molto affine alla puzzola, di cui secondo alcuni autori rappresenta una sottospecie (Mustela putorius furo). Il furetto è probabilmente originario dell'Africa settentrionale e della Spagna; successivamente addomesticato, è stato introdotto, per esempio in Sicilia e in Sardegna, soprattutto come ausiliario nella caccia al coniglio selvatico, dove è ancora impiegato a questo scopo; successivamente si è rinselvatichito. Nelle aree di sovrapposizione con la puzzola non sembra riesca a sopravvivere, ma piuttosto si ibrida con quest'ultima. Le popolazioni rinselvatichite tendono ad acquistare caratteri simili a quelli della puzzola. Il colore della pelliccia varia dal bruno al maculato e al bianco. Il furetto è anche apprezzato come animale domestico da compagnia.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora