lince

sf. [sec. XIV; dal greco lýnx lynkós, tramite il latino lynx lyncis]. Nome delle varie specie di Carnivori Felidi appartenenti al genere Lynx, e in particolare della Lynx lynx, la lince europea. Le linci sono caratterizzate da orecchie sormontate da un ciuffo di peli, coda corta e solo 2 premolari superiori. Il genere comprende 4 specie: la lince europea o lince comune (Lynx lynx) è lunga sino a 130 cm, alta alla spalla 75 cm; ha pelliccia grigio-rossastra screziata di bianco, con macchie bruno-rossastre e coda breve, terminante in una larga punta nera. Detta anche lupo cerviero, vive nelle foreste e su terreno roccioso. Cacciata per la pelliccia, in Europa è ormai ridotta a poche zone (Russia, Carpazi, Scandinavia); è invece diffusa in vaste parti dell'Asia e del Canada settentrionale. In Italia, dopo quasi un secolo, è tornata a popolare le Alpi grazie a individui provenienti dalla Svizzera, dove è stata reintrodotta con successo, ed è oggetto di progetti di reinserimento anche sugli Appennini. La lince pardina (Lynx pardina), esclusiva della Penisola Iberica, ha mole un poco inferiore alla precedente e manto fittamente maculato anche sul dorso e sui fianchi; a differenza della lince europea, vive anche in boschi mediterranei a basse quote. La lince rossa o bobcat(Lynx rufus) differisce da quella comune per gli arti più corti e il colore più grigiastro del pelo; è diffusa dal Canada meridionale al Messico settentrionale. Infine è da ricordare il caracal (Lynx caracal).§ Con riferimento alla vista dell'animale, che un tempo si riteneva molto acuta, nel linguaggio comune è nota l'espressione fig. occhi di lince, molto acuti, penetranti.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora