oleòlito

sm. [sec. XIX; oleo-+-lito]. Prodotto costituito da una soluzione o emulsione di principi attivi in olio vegetale o minerale. Gli oleoliti si impiegano in campo farmaceutico (oli medicati) e in cosmetica. Si preparano per soluzione, macerazione o digestione usando come solventi olio di mandorle dolci, di olive, di arachide, di tartaruga, di vaselina, ecc. Gli oleoliti medicati si dividono in semplici o composti secondo che contengano uno o più farmaci (per esempio oleolito canforato, oleolito di fegato di merluzzo iodato). Gli oleoliti cosmetici comprendono: gli oleoliti detergenti o idrofili, che contengono un emulsionante non ionico per aumentare l'azione detersiva; gli oleoliti lenitivi, contenenti sedativi quali balsami, azulene, elicrisio, ecc.; gli oleoliti per massaggi, a base di sostanze revulsive (capsico, trementina, rosmarino, ecc.) per favorire l'efficacia del massaggio; gli oleoliti antisolari, in cui vi sono sostanze capaci di assorbire le radiazioni eritemogenelunghezza d'onda tra 2500 e 3200 Å) e lasciar filtrare quelle con effetto melanogeno (tra 3300 e 3500 Å) in associazione a sostanze abbronzanti (mallo di noce, alcamina, ecc.).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora