part time

Indice

Lessico

loc. inglese [da part, mezzo, e time, tempo] usata in italiano come sm. o f. e agg. Lavoro che occupa metà di una giornata lavorativa media. Detto di lavoratore che svolge attività lavorativa di questo tipo.

Diritto

Rapporto in cui la prestazione lavorativa è resa per un orario inferiore a quello ordinariamente previsto dai contratti collettivi, o per periodi limitati nell'ambito della settimana, del mese o dell'anno; il part time, che è sempre stato molto diffuso nei Paesi anglosassoni, è stato fatto oggetto di una compiuta disciplina legislativa anche in Italia con il decreto legislativo 25 febbraio 2000, n. 61, di attuazione della direttiva 97/81/CE relativa all'accordo-quadro sul lavoro a tempo parziale. Tale tipo di rapporto costituisce un esempio di forma flessibile di assunzione della manodopera, alternativa rispetto al tradizionale rapporto a tempo indeterminato e a orario pieno, e mira ad assecondare le esigenze delle aziende, incentivando le assunzioni, e, in ultima analisi, fronteggia il grave problema della disoccupazione. Il rapporto di lavoro a tempo parziale si suddivide in rapporto di lavoro a tempo parziale di tipo orizzontale e rapporto di lavoro a tempo parziale di tipo verticale; il primo è quello in cui la riduzione di orario rispetto al tempo pieno è prevista in relazione all'orario normale giornaliero di lavoro; il secondo invece è quello in relazione al quale risulti previsto che l'attività lavorativa sia svolta a tempo pieno, ma limitatamente a periodi predeterminati (ad esempio per tre giorni alla settimana). Il contratto di lavoro a tempo parziale deve essere stipulato in forma scritta.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora