solenodónte

sm. [sec. XIX; da soleno-+greco odoús odóntos, dente]. Nome delle due specie di Insettivori Soricomorfi della famiglia dei Solenodontidi, esclusivi delle Antille. Sono simili a un gigantesco toporagno e misurano in lunghezza 30 cm, più la coda di 25 cm, munita di squame e simile a quella dei ratti. Il loro peso si aggira sul chilogrammo o poco più. Hanno occhi piccolissimi, grandi orecchie, muso prolungato in una piccola proboscide. Possiedono una saliva velenosa. Notturni e un po' torpidi, i solenodonti vivono nelle foreste, standosene al suolo, dove danno la caccia a un gran numero di piccoli animali. Si cibano pure di vegetali. Il diboscamento e l'introduzione di altri carnivori (mangoste, ratti, cani, gatti) li ha portati sull'orlo dell'estinzione. Ne esistono due specie: il solenodonte di Cuba o almiqui (Solenodon cubanus o Solenodon atopogale cubanus), il più raro, distinguibile per il pelo più lungo e fine, e il solenodonte di Haiti (Solenodon paradoxus).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora