Rana pomodoro

Rana-pomodoro

NOME ITALIANO: Rana pomodoro

SPECIE: Dyscophus antongilii

LUNGHEZZA: 6-10 cm

DISTRIBUZIONE: Madagascar

PHYLUM: Cordati

CLASSE: Anfibi

ORDINE: Anuri

FAMIGLIA: Microilidi

GENERE: Dyscophus

La rana pomodoro è presente esclusivamente nel Madagascar nordorientale, in particolare nei dintorni della città di Maroantsetra, dove vive negli stagni, nei corsi d’acqua ad andamento lento e addirittura nei giardini domestici. La sua principale caratteristica è data dalla colorazione rosso intenso del dorso e delle zampe, da cui le viene il nome, mentre le parti ventrali sono giallastre. I soggetti giovani presentano invece il dorso giallo e i fianchi e le estremità neri. La rana pomodoro si nutre soprattutto di insetti, limacce e vermi. Se disturbata, cerca di incutere timore nell’aggressore gonfiando il corpo come un palloncino. E se questo atteggiamento non basta a scoraggiare i malintenzionati, può fare affidamento su un’ultima arma di difesa: una sostanza biancastra irritante prodotta da alcune ghiandole epidermiche. Le femmine, che sono più grandi dei maschi, raggiungono la maturità sessuale a 2-3 anni; dopo l’accoppiamento depongono sull’acqua 1000-1500 uova avvolte in una sostanza gelatinosa. I girini escono non oltre i 2 giorni successivi; la loro metamorfosi si completa in 45 giorni.