Questo sito contribuisce alla audience di

Ìadi (astronomia)

ammasso stellare aperto, visibile nella costellazione del Toro, sotto l'aspetto di V obliqua, di cui Aldebaran occupa l'estremità SE. Ne fanno parte circa 140 stelle, ma, di fatto, esse non rappresentano che il nucleo di quell'agglomerato stellare molto più esteso, che va sotto la definizione di “corrente del Toro”. Tale corrente appare convergere prospetticamente verso un punto ben definito del cielo (nella costellazione di Orione), e ciò ha consentito agli astronomi di stabilire la distanza delle Iadi in 150 anni luce dal Sole, distanza che risulta di gran lunga la minore fra tutte quelle relative agli altri ammassi presenti nella Galassia. Per tale ragione, le Iadi funzionano da campioni per stabilire distanze e caratteristiche fisiche concernenti formazioni analoghe. Le stelle che le compongono sono astri di media sequenza, fra i quali figurano molte giganti gialle e aranciate dei tipi G, K. Nessun esemplare dei primi tipi vi compare, mentre vi si conoscono più di una decina di nane bianche. Tutto ciò induce a ritenere che l'età dell'ammasso sia moderatamente inoltrata (500-600 milioni di anni) .

Media


Non sono presenti media correlati