Questo sito contribuisce alla audience di

Ščerbatov, Michajl Michajlovič

giurista, storico e letterato russo (Mosca 1737-Michajloskoe 1790). Membro di molte tra le principali consulte giuridiche ed economiche dello Stato, fu tra i più autorevoli esponenti del riformismo russo: in opposizione alle iniziative accentratrici di Caterina II, Ščerbatov sostenne un ampio decentramento politico da affidarsi all'aristocrazia, accettando in questo quadro il principio del contratto sociale. Le sue teorie sono una singolare unione di principi dell'illuminismo francese con la tradizione russa e con lo storicismo etico di V. Tatiščev. Tra i suoi scritti si ricordano, oltre a varie traduzioni (tra gli altri da Voltaire, C. Montesquieu e C. Beccaria), una Storia della Russia (1770-91, 7 volumi) e la sua opera più nota, Della decadenza dei costumi in Russia (1786).

Media


Non sono presenti media correlati