Questo sito contribuisce alla audience di

Abū l-Qāsim az-Zahrāwī

medico di origine araba noto anche come Abulcasis, Albucasis e Alsaharavus (Zahara 936-1013). Discepolo della scuola medica araba, fu forse il principale trattatista di medicina chirurgica di quell'epoca. Scrisse una grande opera in trenta volumi (al-Tasrif, La raccolta) che fu tradotta in latino nel sec. XII da Gherardo da Cremona. Le sue teorie influirono a lungo sull'opera di medici e chirurghi europei. Particolare importanza riveste la descrizione di tecniche operatorie per quei tempi indubbiamente assai ardite (erniotomia, uso del catetere in malattie della vescica, applicazione di denti artificiali, cura di ferite da armi da taglio e da punta).

Media


Non sono presenti media correlati