Questo sito contribuisce alla audience di

Adolfati, Andrèa

compositore italiano (Venezia 1711-Genova 1760 ca.). Fu allievo di B. Galuppi, poi maestro di cappella a Venezia (in S. Maria della Salute, fino al 1745), alla corte di Modena e a Genova (chiesa dell'Annunciazione, dal 1748). Le sue composizioni non si discostano dalla tradizione dell'opera seria e della musica sacra veneziana. Tra le opere vanno ricordate Artaserse (1742), Didone abbandonata (1747), Arianna (1750), La clemenza di Tito (1753).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti