Questo sito contribuisce alla audience di

Ahmadinejād, Mahmūd

uomo politico iraniano (Garmsar, Teheran, 1956). Dopo gli studi all'Università di Teheran, nel 1985 partecipò alla guerra contro l'Iraq arruolandosi poi volontario nei Pāsdāran (i “guardiani della rivoluzione”). Alle elezioni municipali del 2003 è stato eletto sindaco di Teheran, mettendosi in luce per le sue posizioni antiriformiste. Nel 2005 ha vinto le elezioni presidenziali vincendo al ballottaggio sul riformista Hāshemi Rafsanjāni. Populista e conservatore, in campo internazionale Ahmadinejād usa cautela sulla ricostituzione di rapporti con gli Stati Uniti, interrotti dal 1979, difende il programma nucleare iraniano, osteggiato da USA e UE, e ha una posizione drasticamente ostile a Israele. Nel 2009 veniva rieletto presidente, sconfiggendo il moderato Mir Hossein Moussavi.

Collegamenti