Questo sito contribuisce alla audience di

Alfònso XIII

re di Spagna (Madrid 1886-Roma 1941). Figlio postumo di Alfonso XII, regnò fino al 1902 sotto la reggenza della madre. Rispettoso in un primo tempo della Costituzione liberale, fu spinto poco per volta dalle tormentate vicende del Paese, dallo sviluppo dei movimenti socialista ed anarchico, dai regionalismi catalano e basco, dalle violenze e dagli attentati contro la sua stessa vita, ma soprattutto dall'interminabile guerra del Marocco (dal 1909), ad appoggiarsi ai militari e ad accettare la dittatura del generale Primo de Rivera (1923-30). La fine della dittatura portò come logica conseguenza la caduta della monarchia, sconfitta nelle elezioni municipali del 12 aprile 1931 dopo le quali Alfonso XIII visse esule a Roma.

Media


Non sono presenti media correlati