Questo sito contribuisce alla audience di

Aligi

protagonista della Figlia di Iorio (1904), tragedia di G. D'Annunzio. Innamoratosi di una meretrice, Mila di Codro, lascia per lei la madre e la sposa e uccide il proprio padre, suo rivale. Il parricidio viene però attribuito al potere stregonesco che su Aligi ha esercitato Mila, la quale morirà in sua vece. Immerso in un'atmosfera incantata e fiabesca, Aligi personifica il mito della forza accecante della passione.

Media


Non sono presenti media correlati