Questo sito contribuisce alla audience di

Alto

comune in provincia di Cuneo (108 km), 650 m s.m., 7,58 km², 104 ab. (altesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro situato nell'alta valle del torrente Pennavaira, sulle pendici del monte Dubasso. Appartenne a Bonifacio del Vasto (sec. XI), passando, nel secolo successivo, ai marchesi Del Carretto di Clavesana, che nel 1320 lo diedero in feudo ai conti Cipollini. Passato nella seconda metà del sec. XIV ai Del Carretto di Savona, passò ai Savoia nel 1736. Nel 1796 fu saccheggiato dai francesi.Il paese conserva l'originario aspetto medievale e il castello dei conti Cipollini, che domina l'abitato.§ L'economia si basa sull'allevamento e lo sfruttamento dei boschi. Di rilievo il turismo escursionistico ed enogastronomico.

Media


Non sono presenti media correlati