Questo sito contribuisce alla audience di

Aprile, Antònio Marìa e Piètro

fratelli scultori originari di Carona, canton Ticino (sec. XVI). Antonio Maria è il più noto rappresentante della famiglia, la quale diffuse la cultura rinascimentale lombarda particolarmente in Spagna, aderendo in pari tempo all'esuberante gusto decorativo locale. Tennero bottega a Genova, spesso in società con Bernardino Gagini. Pietro nel 1512 esegue un “barchile” per il giardino del marchese del Zeneto a Calahorra di Granada e nel 1520 completa i monumenti sepolcrali del cardinale Jiménez (cattedrale di Alcalá). Antonio Maria fra il 1520 e il 1525 esegue, con Bernardino Gagini e altri, i mausolei di don Pedro Enríquez e Catalina de Ribera, ora nella chiesa dell'Università di Siviglia. Il pulpito della cattedrale di Savona (1522) ci rimane sia come testimonianza dell'attività degli Aprile in Liguria, sia come documento notevole della scultura ornamentale del rinascimento maturo. Di Antonio Maria rilevante ancora l'altare ora in S. Lorenzo a Santiago de Compostela (1526).