Questo sito contribuisce alla audience di

Bórro, Luigi

scultore italiano (Ceneda, Vittorio Veneto, 1826-Venezia 1886). Allievo di L. Lipparini e L. Zandomeneghi all'Accademia di Venezia, soggiornò a Roma dal 1848 al 1852, trasferendosi quindi definitivamente a Venezia. Dopo alcune opere tra gotiche e puriste come la Liberazione di un ossesso e la Deposizione (Venezia, Gallerie dell'Accademia), Borro scolpì alcuni ritratti notevoli per la caratterizzazione realistica dei personaggi (Natale Schiavoni, Mirabeau, Venezia, Ca' Pesaro; Catullo, Treviso, Museo Civico). Del 1875 è il Monumento a Manin, a Venezia, una delle sue opere più importanti.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti