Questo sito contribuisce alla audience di

Bagno a Rìpoli

comune in provincia di Firenze (5 km), 75 m s.m., 74,09 km², 25.232 ab. (bagnesi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro a SE di Firenze, sulla sinistra dell'Arno e all'incontro di importanti vie di transito. Già popolata in epoca etrusca e romana (deve il nome a un bagno termale romano rinvenuto nel 1687), fu nel Medioevo sede di vari monasteri e ville aristocratiche appartenenti alle grandi famiglie fiorentine. §Il monumento più antico del territorio è la pieve di San Pietro a Ripoli, già esistente nel sec. VIII, con protiro trecentesco interno e affreschi coevi. Da segnalare la chiesa di Santa Maria a Quarto, anteriore al Duecento e di recente ripristinata; la chiesa di Santa Caterina, ad Antella, di forme romanico-gotiche, decorata all'interno da affreschi trecenteschi di Spinello Aretino; la chiesa di Santa Maria, anch'essa ad Antella, romanica e restaurata in parte nel 1928; la chiesa di San Donnino, a Villamagna, del sec. VIII e rifatta nel Mille, ricca di dipinti della scuola dell'Orcagna (sec. XIV), di David Ghirlandaio (sec. XV-XVI) e di Francesco Granacci (sec. XVI).§ L'economia, tradizionalmente basata sull'agricoltura (cereali, vino e frutta) e sull'artigianato (ricamo, cotto, ceramica), conta su una sviluppata industria nei settori elettromeccanico, metalmeccanico, dei materiali da costruzione, delle calzature e del legno. Rilevante anche l'attività turistica.

Media


Non sono presenti media correlati