Questo sito contribuisce alla audience di

Bailey, Samuel

economista e filosofo inglese (Sheffield 1791-Cheltenham 1870). È stato fra i primi e più autorevoli critici della teoria del valore-lavoro di D. Ricardo. Il punto centrale della sua argomentazione è dato dalla constatazione che il valore di scambio delle merci è sottoposto a variazione anche se i costi sostenuti per il lavoro rimangono costanti. Il valore delle merci dunque va definito, secondo Bailey, in funzione dello scambio piuttosto che del costo da lavoro sostenuto per la produzione. Ha esposto il suo pensiero nell'opera A Critical Dissertation on the Nature, Measure and Causes of Value (1825; Una dissertazione critica sulla natura, la misura e le cause del valore).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti