Questo sito contribuisce alla audience di

Baiso (famiglia di scultori)

(o Baìsio o Abaisi), famiglia di scultori, intagliatori e intarsiatori in legno, originaria di Baisio (Reggio nell'Emilia), attivi nei sec. XIV e XV. Capostipite pare ne fosse Giovanni (m. prima del 1390), di cui si hanno le sculture nella chiesa di S. Domenico a Ferrara (1384). A questi seguì il figlio Tommasino (m. ca. 1423), autore del coro della chiesa dei Servi a Ferrara (1405) e attivo anche a Bologna. Arduino (m. 1454), figlio di Tommasino, è considerato la figura più importante della famiglia. Lavorò a Ferrara, protetto da Lionello d'Este, per il quale attese alla decorazione degli studioli di Belriguardo e Belfiore, e svolse attività anche a Modena e a Mantova. Aiutato dal fratello Alberto, che lavorò prevalentemente a Venezia dal 1436 al 1451, eseguì a Ferrara sculture ornamentali per la sacrestia del vescovado e il coro della chiesa di S. Francesco in intaglio e tarsia. In precedenza aveva lavorato anche a Firenze (1420) agli stalli in noce, anch'essi con intagli e tarsie, per il coro della sacrestia di S. Trinita.

Media


Non sono presenti media correlati