Questo sito contribuisce alla audience di

Barberini, Scissióne di Palazzo-

scissione avvenuta nel gennaio 1947 in seno al PSIUP con il distacco della sua destra guidata da Giuseppe Saragat. Dopo le elezioni politiche del giugno 1946, l'Italia era retta da un governo tripartito (DC, PSIUP, PCI). I socialisti avevano impostato una politica di “unità d'azione” con il PCI, appoggiando apertamente l'URSS ormai in lotta con gli Stati Uniti. Da qui la reazione negativa di un'ala del PSIUP, che decise la scissione per fondare il PSLI. Il nuovo partito, capeggiato da Saragat, assunse subito una radicale posizione anticomunista, schierandosi in favore dell'Alleanza Atlantica.

Media


Non sono presenti media correlati