Questo sito contribuisce alla audience di

Bayer, Raymond

filosofo francese (Parigi 1898-1959). Il problema fondamentale che muove la sua ricerca è il rapporto, che si configura come opposizione, tra la soggettività e mutevolezza del giudizio estetico e l'oggettività e stabilità della struttura dell'opera d'arte. L'unica via d'uscita da questa opposizione è una fenomenologia dell'interpretazione che illustri l'interazione reciproca dei due punti di vista. Tra le opere: Essai sur la méthode en esthétique (1953), Epistémologie et logique, de Kant à nos jours (1953).

Media


Non sono presenti media correlati