Questo sito contribuisce alla audience di

Benemann, Jean-Guilleaume

ebanista tedesco, attivo a Parigi, dove venne nominato maestro nel 1785. Fu tra i principali fornitori di mobili della corte di Luigi XVI, continuando poi l'attività durante e dopo la rivoluzione. Tipici della sua produzione sono gli eleganti mobili in mogano con piano di marmo e applicazioni in bronzo dorato, con inseriti medaglioni in biscuit e porcellana, come la commode e il secrétaire su disegno di Percier e Fontaine, oggi a Fontainebleau, e la grande commode (ca. 1790) al Louvre.

Media


Non sono presenti media correlati